Anni di sale sole e tramonti bellissimi ha visto questa chiusa di ferro sul golfo di Talamone in località Fonteblanda. Al di là della scogliera c’è la bellissima baia del Bengodi, un paese che credevo esistesse solo nelle novelle del Boccaccio e nei rimproveri degli insegnanti. Le squame di ruggine gelida graffiano le nocche reggendo la macchina fotografica. Un altro mostro di ferro naviga al largo dentro gli anelli. L’appoggio è instabile e la paratia urtando il molo risuona come se stessi in bilico su una campana dell’oriente.

Scatti aggiunti alla galleria di Grosseto e la Maremma