pitigliano_01_0.jpg pitigliano_02_0.jpgCapita spesso di riguardare vecchie foto e apprezzare alcuni scatti che erano stati scartati. E’ il caso di questi due risalenti allo scorso agosto, che forse sono più belli delle foto che erano già presenti nella galleria di Pitigliano. Un concetto di bellezza che in questi luoghi si riferisce più alla messa in campo che la messa in scena. Due concetti che contrappongono il rappresentato al rappresentante che vede agli estremi la cartolina e la fotografia sperimentale. Una vera autocritica !

Non sono molti gli esempi su questo sito, ma spesso vengo ironicamente criticato di andare a cercare negli scatti lordure e mondizie. Auto vecchie, rottami, strappi, crepe, sudiciumi vari, stracci penduli, oggetti consunti, montagne di rifiuti. Anche se forse anzi senz’altro mi diverto ad esagerare questa descrizione, è pur vero che in tale ricerca si tende a concentrarsi sull’inquadratura, l’analogia visiva, il bilanciamento dei soggetti, le trame e soprattutto sulla narrazione del vissuto. Abbandonando quindi il rischio del paesaggio cartolinesco che forse è la vera ingenuità dell’arte fotografica che diviene meramente rappresentativa. A presto l’apertura del sito sozzure in maremma.