Sezione ‘Blog’

Luce verde bottiglia

Questo meraviglioso lampadario dalla luce rifrangente verde bottiglia è quasi un rosone nella cantina cattedrale nel sottosuolo degli stabilimenti Banfi. Il profumo impregnato delle uve nel legno di enormi botti è sacro dopotutto. E i visitatori qui passano rapidi, scacciati come fedeli troppo curiosi dai frati-guardiani del templio. Il letto del fiume ombrone che scorre a pochi metri da questo luogo crea  l’umidità adatta a sigillare la trasudazione delle fermentazioni nel legno.

Pianeti nel fienile

Ieri notte la convergenza planetaria di Venere e Giove. Li ho sorpresi con l’obiettivo attraverso il finestrone circolare di un vecchio fienile. Presi, intrappolati. Le uniche stelle in cielo già dal tramonto da quanto erano luminose. Torneranno a baciarsi il prossimo 26 ottobre.

Tridente di luce

Sembra quasi sovrannaturale. Le ramificazioni, i globulari, le contorsioni come una frusta. Il treppiedi e l’obiettivo erano nel posto giusto. A volte serve un taglio per centrare la foto ma in questo caso il fulmine sembrava quasi in posa; CONTINUA…

Pirati, burlesque e salsicce

Mentre la gente si gode gli spritz sui pontili, questa piccola governatrice si gode dalla spiaggia i colpi di scena dei pirati che sbarcano a Porto Ercole a suon di fuochi d’artificio, fumogeni e canzonette impertinenti. Tra scialuppe burlesque, veri scaricatori di porto (Ercole), pappagalli ciechi e salsicciate della proloco. CONTINUA…

Fuoco e ghisa

Cosa succede in una bellissima giornata di primo aprile se in serata scendono le temperature e si alza il vento?

Questo. L’aria tiepida che ha sfiorato l’afoso a mezzogiorno, filtra gli ultimi raggi del sole; un principio di perturbazione di fine giornata mescola le correnti fredde. Le nuvole diventano dense, nette, arrotolate; stirate da una brezza frizzante, scodata d’inverno. L’aria diventa d’improvviso cristallina e la luce viaggia diritta; i colori saturi e contrastati sui rami e sulla ghisa già gelida della fontana. L’otturatore scatta due volte, in sincronia con un brivido sulla pelle.

Tradotto? Un tramonto stupendo.

Troncadis di Barcellona

Frammenti dal mio rullino digitale di Barcellona, di qualche mese fa. Il mercato de la Bochèria che abbiamo ereditato nei colori della “Vucciria” di Palermo. Il quartiere malfamato di El Ravel che somiglia tanto ai quartieri spagnoli di Napoli; CONTINUA…

La spiaggia del bengodi

Anni di sale sole e tramonti bellissimi ha visto questa chiusa di ferro sul golfo di Talamone in località Fonteblanda. Al di là della scogliera c’è la bellissima baia del Bengodi, un paese che credevo esistesse solo nelle novelle del Boccaccio e nei rimproveri degli insegnanti. CONTINUA…

Testaccio, nuovo foro romano

Mi sono ritrovato una domenica al Testaccio, lo storico quartiere di Roma. Il monte dei cocci è cio che resta della globalizzazione della Roma antica: le tante anfore provenienti dall’impero, crearono una collina artificiale… CONTINUA…

Pagina successiva »

My status

Links

Alexarank

Ricerca