Sezione ‘Gallerie fotografiche’

Aquila e squalo a PuntaAla

Avete mai visto così da vicino gli scogli davanti all’Isola dello Sparviero a PuntAla? Questi scogli che si tuffano in mare sono i porcellini, mentre il promontorio era detto in origine punta della Troia. Fù Italo Balbo che volò per primo con gli idrovolanti da queste parti che notò la forma ad’ala di gabbiano; CONTINUA…

Intonaco giallo

Poco sopra Scansano ho incontrato questo meraviglioso casale utilizzato come appoggio per le vendemmie. Sotto l’intonaco giallo zafferano della sua imponente simmetria ci sono pietre e mattoni di così tanti rifacimenti nel tempo. CONTINUA…

La spiaggia del bengodi

Anni di sale sole e tramonti bellissimi ha visto questa chiusa di ferro sul golfo di Talamone in località Fonteblanda. Al di là della scogliera c’è la bellissima baia del Bengodi, un paese che credevo esistesse solo nelle novelle del Boccaccio e nei rimproveri degli insegnanti. CONTINUA…

Testaccio, nuovo foro romano

Mi sono ritrovato una domenica al Testaccio, lo storico quartiere di Roma. Il monte dei cocci è cio che resta della globalizzazione della Roma antica: le tante anfore provenienti dall’impero, crearono una collina artificiale… CONTINUA…

Rosa su Rosso Ximenes

Ci sono posti da dove è difficile tornare con brutte fotografie. Specchi d’acqua, verdi colline, boschi e fenicotteri rosa, sono ingrendienti che fanno “facile” una foto naturalistica. Se poi in un posto ci si è nati fotografi allora si cerca sempre di tornare cercando ciò che non si era incontrato la volta prima. CONTINUA…

Profondità di granturco

Nuvole in lontananza e sole mattutino di tarda estate sulle foglie verde oro del granturco maturo. Luce meravigliosa, brilla sulle campagne. Il giorno dopo il mare di pannocchie non esiste già più. CONTINUA…

La testa del puma

Queste rocce sopra l’isolotto dello Sparviero tra Punta Ala e le Rocchette erano già belle da fotografare. In questa spiaggia raggiungibile solo dal mare, lungo la via delle dogane, in un tardo pomeriggio di trekking. CONTINUA…

Paesaggi di sughero

Una manciata di scatti per dichiarare il mio amore agli alberi e soprattutto per le querce da sughero. Gli alberi più antichi, più stratificati, più porosi, irregolari, pietrosi, crollati, vigorosi e secolari. Scatti trovati nella pianura davanti a Capalbio, nel bosco di Patanella davanti alla laguna di Orbetello, sul pendio di Saturnia, al castello di Montepò. 4 luoghi altrettanto magici e inusuali. CONTINUA…

Pagina successiva »

My status

Links

Alexarank

Ricerca