Cronache

Campagna elettorale a Grosseto, goliardia non brillante e vandalica

marrasboroPubblico uno scatto cittadino non troppo interessante ma frutto di uno sfogo personale di disgusto e indignazione. Riconoscerete tutti il soggetto se vivete in maremma. CONTINUA…

Tessitori, poeti e attori al Podere Campo Piano

campopianoI piu bei scatti tratti dal servizio al Podere Campo Piano hanno dato vita ai contenuti del sito www.poderecampopiano.eu, dove Massimo espone l’incredibile programma estivo della tenuta. Tanto per cominciare, tra luglio e agosto:  improvvisazione teatrale, poesia e meditazione Yoga. Il tutto per invitare a giornate di “Vacanze dell’anima” oltre che del riposo fisico. Tra relax, intrattenimento e cultura. Ospite di queste giornate e conduttore dell’incontro, sarà Franco Loi,  insigne Poeta Milanese.

“La verità è impossibile da raggiungere e il massimo a cui possiamo arrivare è la bellezza” A.Jodorowsky

Vi invito a visitare il sito di questo podere, le iniziative di Massimo sono a dir poco interessanti e davvero diversificate. Di persona mi ha parlato delle sue idee che sono davvero ammirevoli. Di agriturismi in maremma non se ne può più, parlo di quelle trasformazioni che hanno snaturato i luoghi originali rurali e agricoli della nostra terra trasformandoli in “motel della campagna.” Sono invece iniziative come queste che riportano un pò di storia e cultura nella nostra terra.

I Mulini di Murci

murci_eolico2.jpgmurci_eolico.jpgFinalmente ho trovato una giornata per visitare le centrali di Murci. L’ultima volta, nel tentativo di raggiungerle avevo scoperto la strada per il castello di Montepò. Ed è infatti dal proprietario di questo possedimento che si erano sollevate le polemiche più dure (polemiche e tribunali) sulla costruzione dell’impianto. Ciò che penso dell’eolico ne ho già parlato in precedenza, definendoli con il loro vero nome, cioè dei moderni mulini a vento. Tra l’altro delle voci mi hanno suggerito della prossima costruzione di un altro impianto sulla collina dello Sbirro, appena fuori grosseto.
Pubblico due dei pochi scatti che ho fatto sul posto. La vista di questi steli dal basso, toglie davvero il fiato.

Ma quale incubo ombrone

Dopo che la locandina del tirreno aveva scritto la settimana scorsa “PAURA IN CITTA’, mi chiedevo cosa avrebbero scritto oggi. Stamani uscendo dalla porta di casa per andare a lavoro, mentre scioglievo le cuffiette bianche dell’ipod ho avuto come l’impressione di stare al mare. Le onde frangevano col fragore del mare mosso, poco sotto di me, oltre gli olivi. L’ombrone è uscito in golena, dopo altri giorni di incessante pioggia e il mare mosso alla foce che chiude come un tappo il fiume grossetano.

Pure abitando accanto al fiume, è comunque davvero lontano dal sembrare come hanno scritto la mattina dopo, “INCUBO OMBRONE”. Figuriamoci per i grossetani che affollano il centro per le feste dell’immacolata. Se qualcuno si allarma è solo per i titoli alle edicole, di quei giornalisti che rimarrano delusi quando la piena defluisce senza far danni.
Le foto sono dal ponte di istia d’ombrone nel momento di massima piena e una panoramica da casa mia. Il ponte era chiuso al traffico a causa dell’allagamento della Scansanese.

La villa di Giannutri

Proprio durante questi giorni di problemi alle risorse idriche dell’isola d’elba, è incredibile pensare che la enorme villa romana sull’isolotto di Giannutri fosse addirittura dotata di terme. Che come sappiamo necessitavano di un complesso sistema idrico dotato di intercapedini sotto i pavimenti e grandi fornaci. Era il II sec. d.C. Oggi la villa è purtroppo chiusa al pubblico da tempo imprecisato, con una recinzione inadeguata e anche pericolosa che non impedisce il calpestamento dei mosaici e le visite abusive, senza un percorso in sicurezza. E questa inadeguatezza viene anche punita con le multe ai turisti che, vedendo la recinzione dismessa e piena di buchi, si avventurano di diritto ad esplorazioni improvvisate. D’altronde questa villa è l’altare magico di questa isola.

Vuoi fare vela?

photoTra gli affiliati alle conchiglieinmaremma.com c’è il sito al quale collaboro insieme all’altro D’Angelo, vuoifarevela.com. Anche se c’è molto da sistemare, (d’altronde o si va in barca o si sta davanti al pc) è un indirizzo interessante per chi vuole avvicinarsi alla navigazione velica d’altura. Con informazioni, prime istruzioni, calendari e presto le gallerie fotografiche della stagione.

Guida della Maremma

Copertina guidaPanorama Pitigliano, costone ovestCome annunciato già del tempo fa, è uscita in libreria la guida turistica della casa editrice innocenti dove sono pubblicati due miei scatti di pitigliano. Le due foto in questione fanno già parte della galleria visibile su conchiglieinmaremma.com. Anche se la qualità di stampa della guida non è eccelsa, si tratta sempre di un buon prodotto e con molte foto, compresi gli scatti di Carlo Bonazza. Se vi capita di leggere “foto: D’A” stampato su di una panoramica di Pitigliano, quello sono io.

Gregge al tramonto

Molte cosa da iniziare, continuare e completare nella mia vita privata mi tengono lontano dal blog. Solo da quello, perchè negli ultimi tempi trovo occasione di fare un sacco di foto e godermi anche delle belle passeggiate all’alba. Come mi piace dire citando un famoso film di Jerry Calà, Sono andato a vivere da solo. Quello che mi sorprende dell’aver scelto una casa in campagna è quello di sentire la gente dire <<beh, in città costava troppo…>> Quando invece, quello di starsene fuori della monotonia, traffico e squallore della città a me sembra davvero una grande fortuna. Nella foto, pecore nei dintorni di poggio cavallo, Grancia.

« Pagina precedentePagina successiva »