Tute ignifughe e paglia

Tute ignifughe e paglia

Questo scatto è di un mese fa, è la corsa di carretti autocostruiti a Montiano. Se i piloti non si avvicinassero ai loro bolidi potrebbe sembrare la formula 1: caschi integrali, tute ignifughe, sponsor multinazionali, bottiglie di prosecco e supporters in mini gonna. CONTINUA…

Italian rear window

Italian rear window

Questa finestra sul cortile all’italiana è un pò più romatica di quella hollywoodiana di Hitchcock. Dettaglio da un servizio fotografico che sto realizzando in un meraviglioso casale toscano circondato da querce ed eucalipto. Le fresche stanze sono inondate di luce mentre fuori il sole fa scottare i mattoni di cotto; c’è profumo di pietra e di legno. Ogni ambientazione mi richiede dai 20 ai 40 minuti, andando di fretta; 6 ambientazioni prendono tutto il pomeriggio, e tocca correre. CONTINUA…

Cosa i Caraibi?

Cosa i Caraibi?

Anche se sembrano i Caraibi, questo tramonto esotico con spettatori l’ho trovato alla conclusione della spiaggia della Feniglia, in Toscana. Gli stranieri, loro forse caraibici, appena visitato l’itinerario archeologico si godono il mare agitato giocando con i bambini tra gli ombrelloni. La spiaggia sul tombolo sud della laguna di Orbetello, un paradiso in bassa stagione ai piedi della città etrusca e romana di Cosa.
CONTINUA…

Cromato su erba

Cromato su erba

Perché le cose retrò sembrano integrarsi con la natura ed il paesaggio meglio del contemporaneo? Quest’auto degli anni ’50 si fonde perfettamente col paesaggio. Forse perché la carrozzeria è così linda e cromata da riflettere il panorama come il mantello dell’invisibilità; forse perché le curve del suo design di altri tempi sembrano seguire e ridisegnare le colline; forse perché il blu oltremare e il verde erba stanno bene insieme. CONTINUA…

Interni di Toscana: stable living room

Interni di Toscana: stable living room

Questo ambiente caloroso e accogliente è ricavato da un’antica stalla. In precedenza e in tempi remoti si trattava forse di un ambiente monastico. Sorge sopra una collina circolare sotto a Manciano ed è il risultato di una ristrutturazione effettuata con gusto e soprattutto rispettosa della struttura tradizionale. Ho visto nei dintorni casali moderni costruiti o ristrutturati senza alcun riguardo della storia rurale di queste zone. CONTINUA…

Il miglior tramonto

Il miglior tramonto

In questa vista molto grandangolare quasi a 180°, qualche mese fa ho catturato il tramonto più bello del 2015. Questo è quello che ho pensato quando ero con la camera sulla spiaggia di Fiumara. Uno di quei molti casi in cui la foto non la fa il fotografo, il quale ha solo il merito di essere li in quel momento. Succede ogni anno di decidere quale sia stata la giornata fotografica ideale: quella con i contrasti perfetti, la luce diffusa e rifrangente, la visibilità infinita all’orizzonte; quando ti sembra di percepire la rotondità del pianeta e le onde increspate che tagliano il cielo.

Lo scatto abbraccia tutto il tratto di mare tra bocca d’Ombrone e Punta Ala. Gli spazi di luce e ombra tra le nuvole creano sul mare un alternanza di riflessi come una banda d’oro.

Di questa vista ne ho fatto anche una fotografia animata, in formato gif.

Cani e Cannoni

Cani e Cannoni

Sulle viste dalle fortezze spagnole dello stato dei presidi, poco lontano da forte Pozzarello a Santo Stefano da dove ho riportato questi scatti poco tempo fa. Un bellissimo itinerario di trekking tra le alte sponde della baia di Porto Ercole tra forte Filippo e Forte Stella. Dove a metà percorso, tra le pescherie e i negozi di alimentari, in mezzo al cortile di un condominio si trova l’arca con la tomba del Caravaggio. L’ultimo scatto, seguito da una ripresa di 3 secondi da una vedetta del Forte Stella, ha ispirato anche questa gif animata, “waves of light”, pubblicata sul mio sito di grafica, illustrazione e design. CONTINUA…

Profondità di campo di margherite

Profondità di campo di margherite

Un mare di miliardi di margherite non lascia dubbi alla stagione, sulla strada del Mare di Spergolaia, Alberese. Difficile tenere ferma la macchina starnutendo, fortuna che la luce bianca abbaglia l’esposimetro e potrei scattare senza mosso col diaframma serrato precipitando in volo dai monti dell’Uccellina.

Scatto pubblicato nella Galleria di Maremma

« Pagina precedentePagina successiva »

Links

Social

Ricerca