Seuraasari

Seuraasari

Conchiglie lontano dalla Maremma. Disegnando uno schizzo per LWAP vfv,le istruzioni per far entrare una nave dentro una bottiglia, mi sono ricordato del costruttore di navi in bottiglia.

Sulla meravigliosa isola di Seuraasari, Helsinki, un’artista artigiano con le fattezze di Tim Robbins, mi aveva domandato se conoscevo il trucco per armare un galeone dentro il vetro di un Akvavit.

CONTINUA…
Lunar coffee lander

Lunar coffee lander

Un modulo spaziale che sembra uscito dai tempi dell’apollo 11, è atterrato con una manovra perfetta nel campo visivo della mia fotocamera.

Un gioco di messa in scena fotografico suggerito da alcuni strani manufatti scovati in cucina. Esperimenti creativi indotti dalla quasi impossibilità degli spostamenti in pandemia. Ci sono molti modi per viaggiare, e la fantasia puo portare lontano, senza prescrizioni.

CONTINUA…
Obiettivi al contrario

Obiettivi al contrario

Una estemporanea collezione di macro. Frutto di qualche ora di esperimenti con una curiosa macchina con gli obiettivi montati al contrario.

Un obiettivo grandangolare montato al contrario consente di mettere a fuoco ad una distanza ultra ravvicinata.

CONTINUA…
Vetta argentario

Vetta argentario

Dalla sommità del monte la luce filtrata dal fronte nuvoloso inquieto; come un’agitata fronda di enormi foglie sopra la terra e il mare.

La superficie brilla senza vedersi la sorgente, e sembra che la luce venga sottosopra dalle profondità, rivelando tesori, preziosi, misteri.

L’uomo sulla panchina

L’uomo sulla panchina

La donna in cammino, il titolo della mostra di Alberto Inglesi inaugurata oggi nelle strade del centro di Grosseto. …e l’uomo sulla panchina.

Sculture femminili spregiudicate e provocatorie condividono lo spazio urbano. C’è chi le ammira, chi le rimira, chi le giudica, chi le ignora.

CONTINUA…
La prima cantina della Maremma

La prima cantina della Maremma

Qual’è stata la prima cantina vinicola della nostra storia? Nel territorio dove il vino è un eccellenza è una domanda alla quale dovremmo sapere rispondere. Invece il sito archeologico di cui sto per parlare è quasi sconosciuto. Eppure ha attirato l’attenzione degli archeologi più importanti del paese (come Andrea Carandini) e interesse da tutto il mondo. È la villa delle sette finestre, nel territorio di Cosa. CONTINUA…

For more posts, visit the blog section !